Il fascino e la storia, un legame infinito tra passato e presente. Un viaggio tra Parma, Piacenza e la Lunigiana per riscoprire e ripercorrere una delle strade più antiche del mondo. Martedì 22 settembre 2020 nel Cortile d’Onore della Casa delle Musica di Parma (Piazzale San Francesco, 1), è stato presentato il libro “La Francigena. Commercio, ospitalità e alimentazione”, promosso da Confesercenti Parma in occasione delle iniziative legate a Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21. Il testo firmato da Graziano Tonelli, direttore dell’Archivio di Stato di Parma, nasce dalla volontà delle Confesercenti di Parma e Piacenza di evidenziare la portata storico-culturale della Via Francigena e di contribuire in modo concreto alla valorizzazione del suo fascino dal punto di vista commerciale e turistico, fornendo anche al potenziale fruitore o viaggiatore tanti consigli utili per organizzare un’esperienza il più possibile immersiva.

Lo studio, guidato da Tonelli e da numerosi ricercatori ha fatto emergere interessanti e nuovi spunti di ricerca, evidenziando alcuni aspetti particolari della storia e dei luoghi più significativi presenti sulla grande arteria di transito, attraverso l’analisi di rare e in parte inedite fonti archivistiche e bibliografiche. “Il tema del libro è il viaggio – spiega l’autore -, il tracciato del nostro pezzo di via Francigena. In questo pezzo di strada sono successe un’infinità di cose, sono passati re, eserciti, viandanti, commercianti, pellegrini. Il pellegrino, ad esempio, prima di partire, faceva testamento, nel libro sono riportate alcune testimonianze dell’epoca. Durante il cammino c’erano tante difficoltà, ambientali soprattutto. Bisognava aspettare che passasse la piena del fiume”.

La presentazione, alla presenza delle autorità locali e dei presidenti di Confesercenti Parma e Piacenza, è stata moderata da Stefano Cantoni, il curatore del progetto editoriale. “Abbiamo cominciato quasi due anni fa con questo progetto – ha spiegato Cantoni -. È partito tutto da una semplice ricerca storica, delle prime forme di commercio e ospitalità, e abbiamo scoperto cose interessanti. Negli archivi di Stato c’è una quantità di materiale bellissimo”. Il Sindaco Federico Pizzarotti ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa: “Ci deve essere lo sforzo di mantenere viva la memoria. Rispetto ad altri cammini europei, abbiamo ancora molto da fare. Parlare della via Francigena è comunicare il territorio”. Gli fa da eco l’Assessore al Turismo e Attività Produttive Cristiano Casa: “Con le associazioni di categoria abbiamo condiviso un punto: bisogna aumentare le presenze sul territorio e i tempi di soggiorno. In questi anni abbiamo lavorato in sinergia con i comuni della provincia per raggiungere traguardi migliori. Ringrazio Confesercenti per l’iniziativa che allo stesso tempo può rappresentare una possibilità occupazionale”.

Un progetto che mira a valorizzare la continuità tra ieri ed oggi degli sviluppi commerciali (e non solo), attraverso il percorso delineato dalla via: paesi costruiti in epoca romana e fioriti in epoca medievale proprio per la loro posizione strategica lungo il fiume Po; luoghi che intrecciano interessi religiosi, turistici ed enogastronomici. Caratteristiche che ancora oggi tengono vivo l’antico tracciato di pellegrinaggio che conduceva dall’Europa Nord-occidentale fino a Roma. Non a caso, poco prima della presentazione del volume scritto da Tonelli, si è tenuta un’altra presentazione: la guida ai ristoranti dal titolo “Tratti e piatti della via Francigena. Un percorso di qualità” scritto da Ermanno Ghiozzi.

Il volume è in vendita in edicola.
Per maggiori informazioni: stefanocantoni@confesercentiparma.it – 0521382611
LA FOTOGALLERY DELLA PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL LIBRO “LA FRANCIGENA. COMMERCIO, OSPITALITA’ E ALIMENTAZIONE. (CASA DELLA MUSICA, 22 SETTEMBRE 2020)

 

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi