La regione emilia romagna ha pubblicato un bando per incentivare la sostituzione dei mezzi commerciali più inquinanti con veicoli a minore impatto ambientale. Di seguito (e nell’allegato) le informazioni utili e i termini per effetturare la richiesta.

OBIETTIVI DEL BANDO
Con il presente bando la Regione intende incentivare la sostituzione dei mezzi commerciali più inquinanti con veicoli a minore impatto ambientale.

SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE DOMANDA
Le imprese in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  1. classificate come micro, piccole e medie imprese.

  2. proprietarie di un autoveicolo di categoria N1 e N2 da destinare alla rottamazione, appartenente a una delle seguenti categorie ambientali:

             – autoveicolo di classe pre-euro – diesel;
             – autoveicolo di classe Euro 1 – diesel;
             – autoveicolo di classe Euro 2 – diesel;
             – autoveicolo di classe Euro 3 – diesel;
             – autoveicolo di classe Euro 4 – diesel;

  1. aventi sede legale o unità locale in un comune della Regione Emilia-Romagna.

Le imprese dovranno inoltre essere in possesso dei requisiti generali oggetto di dichiarazione nel modulo di domanda.  Ciascuna impresa potrà presentare al massimo 2 domande di contributo per la sostituzione di due veicoli, un veicolo per ciascuna domanda.  Le imprese potranno indicare in domanda veicoli di proprietà già rottamati a far data dal 01/01/2018.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI
Gli investimenti ammissibili riguarderanno la sostituzione (con obbligo di rottamazione) dei veicoli, aventi le caratteristiche di cui al punto 2) , con veicoli di prima immatricolazione di categoria N1 o N2 (ai sensi dell’art.47, comma 2, lettera c) del d.lgs. 30 aprile 1992, n.285) ad alimentazione:

  • Elettrica
  • Ibrido elettrica/benzina (esclusivamente Full Hybrid o Hybrid Plug In *) Euro 6
  • METANO (MONO O BIFUEL BENZINA) Euro 6
  • GPL (MONO O BIFUEL BENZINA) Euro 6

Si precisa che il nuovo veicolo deve essere necessariamente immatricolato per la prima volta dall’impresa richiedente il contributo.

È ammesso l’acquisto anche mediante leasing con obbligo di riscatto, a condizione che questo sia indicato già al momento dell’ordine di acquisto stipulato in data successiva alla approvazione del presente bando. In tale caso il nominativo del soggetto obbligato al riscatto deve coincidere con l’impresa che presenta domanda e dovrà essere lo stesso dell’impresa che ha rottamato il veicolo.
REGIME DI AIUTO: DE MINIMIS
Il contributo viene concesso ai sensi del REGIME DE MINIMIS di cui al Regolamento (UE) 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 applicabile agli aiuti di importanza minore.
L’importo complessivo degli aiuti de minimis concessi da uno stato membro dell’unione europea a ciascuna “impresa unica” non può superare l’importo massimo di 200.000 euro nell’arco di tempo di tre esercizi finanziari.

TIPOLOGIA ED ENTITA’ DEL CONTRIBUTO REGIONALE
L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto, proporzionale alla massa del veicolo e al sistema di alimentazione, limitatamente alla gamma di veicoli N1 e N2 secondo la tabella seguente:

Categoria veicolo

MASSA  VEICOLO
(t)

Elettrico

Ibrido elettrico/benzina Euro 6
(esclusivamente Full hybrid o Hybrid Plug In)
————
Metano (mono e bifuel benzina) Euro 6
————
GPL (mono e bifuel benzina) Euro 6

N1

1 -1,49

6.000

4.000

1,5 – 2,49

7.000

4.500

2,50 – 2,99

7.500

5.000

3-3,5

8000

6000

N2

> 3,5 – ≤ 7

9.000

7.000

> 7 – ≤ 12

10.000

8.000

*con funzionamento ibrido multimodale come definito dal Decreto-Legge n.83 del 22 giugno 2012, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, al capo IV-bis “Disposizioni per favorire lo sviluppo della mobilità mediante veicoli a basse emissioni complessive” (definizioni di cui all’art. 17-bis).

PERIODO DI VALIDITA’ DEL BANDO E DELLE SPESE AMMISSIBILI
Sono ammesse a contributo le spese relative agli investimenti effettuati a far data dall’approvazione del presente Bando, intendendosi per avvio dell’investimento la data di sottoscrizione del contratto di acquisto del nuovo veicolo (ordine).
L’acquisto del nuovo veicolo deve essere obbligatoriamente associato alla rottamazione di un veicolo N1 o N2, intestato alla medesima impresa, avente le caratteristiche di cui all’art.2 del Bando. Sono ammessi anche veicoli già rottamati a far data dal 1 gennaio 2018.

MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
L’impresa interessata a richiedere il contributo potrà compilare la domanda esclusivamente on-line dalle ore 14.00 del 15 novembre 2018 alle ore 16.00 del 15 ottobre 2019.

 

SCARICA L’ALLEGATO ECO-BONUS

Cliccando "ACCETTO" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003)
RIFIUTO: Desidero maggiori informazioni (GDPR e Cookie)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi