15/11 Soggetti IVA. Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti dal documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti.

Soggetti esercenti il commercio al minuto. Registrazione, anche cumulativa delle operazioni del mese solare precedente.

Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi. Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura non sufficiente entro il 16/10/2017 (ravvedimento breve).

16/11 Sostituti di imposta. Versamento delle ritenute e dei contributi. Le ritenute ed i contributi si riferiscono sia al lavoro dipendente che a quello autonomo.

Si evidenzia il versamento di ritenute relative a compensi per l’esercizio di arti e professioni e a provvigioni per rapporti di commissione ed agenzia, corrisposti nel mese precedente.

Condomini. Versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio dell’impresa. I codici tributo sono 1019 e 1020.

Contribuenti IVA mensili. Liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese precedente.

Contribuenti IVA trimestrali. Versamento dell’IVA dovuta per il 3° trimestre maggiorata dell’1%.

Contribuenti IVA. Versamento della 9^ rata dell’IVA relativa al 2016 risultante dalla dichiarazione annuale con applicazione degli interessi nella misura del 0,33% mensile a decorrere dal 16/03/2017.

Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento il 30/06/17. Versamento della 6^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017 con applicazione degli interessi dello 1,50%.

Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento il 31/07/17. Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi dello 1,17%.

Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale, e per effetto della proroga dei versamenti disposta dal DPCM 3 agosto 2017, ed hanno effettuato il primo versamento il 20/07/17. Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017 con applicazione degli interessi dello 1,28%.

Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale, e per effetto della proroga dei versamenti disposta dal DPCM 3 agosto 2017, ed hanno effettuato il primo versamento il 21/08/17. Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi dello 0,94%.

27/11 Operatori comunitari con obbligo mensile. Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti effettuati nel mese precedente.

30/11 Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 30/06/2017.

Versamento della 6^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, con applicazione di interessi nella misura dello 1,65%.

Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 20/07/2017.

Versamento della 6^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, con applicazione di interessi nella misura dello 1,43%.

Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 31/07/2017.

Versamento della 6^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione di interessi nella misura dello 1,32%.

Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 21/08/2017.

Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione di interessi nella misura dello 1,09%.

Contribuenti tenuti al versamento dei tributi derivanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali. Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e non effettuati o effettuati in misura non sufficiente entro il 31/10/2017 (ravvedimento breve).

Contribuenti tenuti al versamento dei tributi derivanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparate e dalla dichiarazione Irap. Versamento della 2° o unica rata Irpef, cedolare secca e Irap dovuta a titolo di acconto per l’anno 2017.

Soggetti Ires tenuti al versamento dei tributi derivanti dalla dichiarazione dei redditi annuali e dalla dichiarazione Irap. Versamento della 2° o unica rata Ires e Irap dovuta a titolo di acconto per l’anno 2017.

Soggetti passivi dell’imposta sul Valore Aggiungo. Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel terzo trimestre solare del 2017, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazione periodiche IVA”.