Massimo Delle Donne, presidente di Fiepet Confesercenti Parma, ha inviato nei giorni scorsi una lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte con una proposta innovativa per il superamento della crisi di settore post Covid-19. 
Nella missiva Delle Donne evidenzia le enormi difficoltà che il settore sta attraversando e, pur sottolineando l’efficacia dei provvedimenti emanati dal Governo per sostenere gli associati durante il lockdown, lamenta la mancanza di strumenti altrettanto adeguati che accompagnino gli esercenti in questa delicata fase di ripresa e rilancio delle attività.
In particolare Delle Donne propone innovativi ammortizzatori sociali, diversi dalla cassa integrazione, che consentano ai piccoli imprenditori di avvalersi della professionalità dei propri dipendenti, indispensabile in questa fase: una sorta di integrazione salariale che permetta di rimettere al lavoro buona parte dei dipendenti senza dover affrontare costi che, al livello attuale dei consumi e dei volumi di fatturato, sarebbero insostenibili. In questo modo, a parità di stesso esborso economico, il Governo favorirebbe il mantenimento occupazionale, contribuendo allo stesso tempo a sostenere anche i consumi e innescando così un processo virtuoso per il Paese.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi