Il consiglio comunale di Collecchio ha dato via libera al bando che prevede contributi per le attività commerciali, artigianali e pubblici esercizi che hanno scontato gli effetti della chiusura dovuta all’emergenza Covid-19.
A disposizione delle imprese 100 mila euro che verranno suddivisi in base al punteggio che le attività totalizzeranno. Le domande vanno presentate dal 22 giugno al 6 luglio.
L’istruttoria si concluderà entro il 20 luglio e l’assegnazione dei fondi avverrà entro fine luglio.

I punteggi prevedono
– 600 euro per chi totalizza dai 5 a 19 punti
– 800 euro per chi ottiene da 20 a 24 punti
– 1000 euro per chi supera i 25 punti

La graduatoria rimarrà valida anche successivamente, i caso di disponibilità di ulteriori risorse, in modo che non si debba ripetere la domanda.

I punteggi saranno così ripartiti:
12 punti a esercizi pubblici, bar, pub e ristoranti;
5 agli esercizi di vicinato con vendita di generi alimentari;
10 agli esercizi di vicinato con vendita di generi non alimentari interessati dalla chiusura
totale dall’11 marzo al 17 maggio;
7 punti agli esercizi di vicinato con vendita di generi non alimentari assoggettati a chiusura parziale, dall’11 marzo al 13 aprile;
5 a esercizi di vicinato con vendita di generi non alimentari non assoggettati a chiusura;
12 punti a parrucchieri, estetisti, tatuatori e piercing con chiusura dall’11 marzo al 17 maggio.

Per il piccolo artigianato di servizio o produttivo non assoggettato a chiusura sono 5 i punti, per quello assoggettato a chiusura dall’11 marzo al 26 aprile sono 7;
Per l’artigiano assoggettato a chiusura totale, dall’11 marzo al 17 maggio, sono 10.
Per le attività aperte da meno di un anno, dalla fine del lockdown a ritroso, ci sono altri 5 punti, per attività intestate a imprenditrici donne 3 punti, per attività i cui titolari hanno meno di 35 anni i punti sono 5.

Anche in rapporto al fatturato dell’anno precedente, se dall’11 marzo a 17 maggio c’è stata
una perdita del 100% i punti sono 10, per una perdita dal 70% al 90 % i punti sono 7 e per
una perdita dal 30% al 69 % i punti sono 5.

L’amministrazione non ha incluso albergatori e ambulanti nel bando poichè ritenuti già beneficiari di altre tipologie di agevolazioni.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi