Con la Risoluzione 64/E l’Agenzia delle Entrate, tenendo conto delle novità introdotte dall’art. 12 quinquies del DL34/2019, ha disposto la proroga del pagamento delle imposte al 30 settembre 2019, senza maggiorazione.

Sono interessati dalla proroga dei termini di versamento i soggetti che svolgono attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA, quando contestualmente:

  • Esercitano in forma di impresa o di lavoro autonomo, tali attività.
  • Dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun ISA, dal relativo decreto ministeriale di approvazione.

Ciò a prescindere dalla effettiva applicazione degli ISA. Rientrano quindi nella proroga i minimi, i forfettari, inizi e cessazione.

I versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, irap e iva che scadono dal 30 giugno al 30 settembre sono posticipati al 30 settembre 2019

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi