10/04   Contribuenti IVA. Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel quarto trimestre solare del 2018, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”.

15/04  Soggetti IVA. Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti dal documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti.

Soggetti esercenti il commercio al minuto. Registrazione, anche cumulativa, delle operazioni del mese solare precedente.

16/04  Sostituti di imposta. Versamento delle ritenute e dei contributi. Le ritenute ed i contributi si    riferiscono sia al lavoro dipendente che a quello autonomo.

Si evidenzia il versamento di ritenute relative a compensi per l’esercizio di arti e professioni e a provvigioni per rapporti di commissione ed agenzia, corrisposti nel mese precedente.

Condomini. Versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio dell’impresa. I codici tributo sono 1019 e 1020.

Contribuenti IVA mensili.  Versamento dell’IVA dovuta per il mese precedente.

Contribuenti IVA. Versamento della 2^ rata dell’IVA relativa all’anno d’imposta 2018 risultante dalla dichiarazione annuale con maggiorazione dello 0,33% a titolo di interessi.

17/04  Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi. Ultimo giorno utile per la     regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura non sufficiente entro il 18/03/2019 (ravvedimento breve).

26/04 Operatori intracomuntari con obbligo mensile e trimestrale per il I° trimestre 2019. Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi effettuate nel mese precedente o nel primo trimestre del 2019 nei confronti di soggetti UE.

30/04  Contribuenti esercenti attività d’impresa ovvero attività artistiche o professionali titolari di partiva IVA obbligati a presentare la dichiarazione IVA 2019 relativa all’anno d’imposta 2018. Presentazione della dichiarazione IVA 2019 relativo all’anno d’imposta 2018.

Soggetti passivi IVA che non abbiano esercitato l’opzione prevista dall’art. 1, comma 3, del D.Lgs. N. 127 del 2015: Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute nel secondo semestre del 2018 (c.d. Spesometro). Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute nel secondo semestre solare del 2018.

Comunicazione delle cessioni di beni e prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato relative al mese di gennaio – febbraio – marzo 2019 (c.d. Esterometro). Comunicazione delle cessioni di beni e prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato relative al mese di gennaio – febbraio – marzo 2019 – N.B.: la comunicazione è facoltativa per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche secondo le regole stabilite nel Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. 89757/2018.

Definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 01/01/2000 al 31/12/2017 (c.d. rottamazione-ter delle cartelle di pagamento): presentazione istanza di adesione (mod. DA-2018). Presentazione della “Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata (c.d. Rottamazione-ter) dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017” (c.d. modello DA-2018) ex art. 3 del del D.L. 119/2018, convertito, con modificazioni, dalla legge 136/2018.

Saldo e stralcio dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 01/01/2000 al 31/12/2017 in favore delle persone fisiche che versano in una grave e comprovata situazione di difficoltà economica: presentazione istanza di adesione (mod. SA-ST). Presentazione della “Dichiarazione di adesione alla definizione per estinzione dei debiti (c.d. SALDO E STRALCIO) di cui all’art. 1, commi 184 e 185, della Legge 145/2018 riservata alle persone fisiche in situazione di grave e comprovata difficoltà economica” (c.d. modello SA-ST). N.B.: Sussiste una grave e comprovata situazione di difficoltà economica qualora l’ISEE del nucleo familiare non sia superiore ad euro 20.000,00.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi