Giovedì 16 novembre presso la sede di Confesercenti Parma si è tenuto l’evento organizzato e promosso dal comitato Impresa Donna che ha visto il prezioso intervento della Dott.ssa Nini Ferrari, presidente e fondatrice di Educazione Salute Attiva che da 10 anni assiste, non solo dal punto di vista medico, le pazienti oncologiche per affrontare con serenità la “battaglia” contro il cancro.

Un percorso che attraverso incontri mirati mette al centro l’importanza dell’informazione per intervenire tempestivamente e dare un aiuto concreto e necessario alle donne “distratte” dai tanti impegni quotidiani, entrando in contatto diretto con le esperienze di chi ha contratto e sta affrontando con coraggio la malattia. Partendo dagli esempi concreti di chi ce l’ha fatta e di chi sta lottando con nuove armi contro il tumore al seno e le patologie oncologiche.

Soddisfatta Nini Ferrari, presidente di ESA: “Incontri come quello di oggi hanno sostanzialmente due messaggi. Da un lato attirare l’attenzione delle donne ad occuparsi di sé e della propria salute. Dall’altro mutuare le “best practices” di altre zone, noi ad esempio siamo bresciane, sul proprio territorio. Perchè ad esempio l’imprenditrice, nel momento in cui viene a conoscenza delle misure di defiscalizzazione e aiuto attuate dal governo, può occuparsi con maggiore serenità anche della salute delle proprie dipendenti”.

Anche Cristina Parizzi, presidente del gruppo Imprenditoria Femminile per lo sviluppo del network Impresa Donna, ha trovato spunti importanti nell’incontro: “Troppo spesso noi donne rinunciamo a curarci. La nostra quotidianità, tra lavoro, cura di figli, famiglia e assistenza ai genitori anziani è considerata da molti studi come fonte di logoramento fisico e psicologico. È fondamentale occuparsi della salute femminile come valore in sé e come valore sociale. L’incontro è nato su questi presupposti, per informare, capire e aiutare le donne che lavorano. Gli screening sono previsti a partire dai 50 anni, ma affinchè la prevenzione funzioni davvero, è necessario muoversi anche prima”.

Come Confesercenti siamo stati molto contenti di ospitare l’incontro promosso da Cristina Parizzi e il comitato impresa donna – afferma Francesca Chittolini, presidente Confesercenti Parma –, in quanto consideriamo l’associazione anche un volano di comunicazione di contenuti a 360°. Non potevamo esimerci dal toccare un argomento così importante come quello sulla prevenzione per i tumori al seno rivolto a tutte le imprenditrici della nostra città”.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi