Pubblicato il Bando di Unioncamere e Regione Emilia-Romagna: oltre 500.000 euro di
contributi alle imprese per progetti di internazionalizzazione
La Regione Emilia-Romagna e le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna mettono insieme risorse per offrire alle imprese del territorio concrete opportunità per rafforzare la loro presenza sui mercati internazionali e sostenere la competitività del sistema produttivo regionale. Dal prossimo 30 ottobre sarà infatti aperto il Bando per la concessione di contributi a progetti di Promozione Export e internazionalizzazione intelligente”. Il plafond messo a disposizione dal sistema camerale regionale è di 547 mila euro, fondo che la Regione Emilia-Romagna si è impegnata ad integrare con risorse proprie.

Il Bando è rivolto a tutte le imprese e alle reti formali di imprese (L. 33/2009) con sede legale e unità operativa in Emilia-Romagna, ad esclusione delle imprese agricole Iniziative ammissibili e ammontare del contributo
Il bando finanzierà 3 tipi di iniziative: ciascuna impresa potrà scegliere una sola linea su cui candidarsi.
LINEA A – Accompagnamento sui mercati L’impresa potrà partecipare ad uno dei tre percorsi di accompagnamento previsti, ciascuno seguito da un soggetto gestore:
Paesi del Golfo – La realtà aumentata e virtuale della filiera innovativa dell’abitare-costruire
Meccanizzazione agricola per l’India: soluzioni e tecnologie per una ortofrutticoltura moderna
Industria 4.0 e Smart factory: Emilia-Romagna VS Germania
L’ammontare del contributo è pari all’80% della quota di partecipazione. Se ammessa, l’impresa dovrà sottoscrivere un contratto con il soggetto gestore del percorso prescelto e pagare (in 2 tranche) la quota prevista, che andrà rendicontata sul bando per ottenere il rimborso.

LINEA B – BtoB con selezionati buyer esteri
Questa linea è riservata alle imprese del settore fashion (prodotto finito) e home living. L’impresa ammessa potrà partecipare ad uno dei due momenti di incontri BtoB, che saranno organizzati in Emilia Romagna con buyer selezionati dall’Europa (Scandinavia, Paesi Bassi, Germania). In questo caso, l’impresa pagherà al soggetto gestore una quota di partecipazione già ridotta dal contributo pubblico.
LINEA C – Progetti di internazionalizzazione realizzati direttamente dalle imprese Candidandosi su questa linea, l’impresa può finanziare un proprio programma di internazionalizzazione, che non può riguardare gli stessi Paesi/settori delle Linee A e B, deve essere focalizzato su un massimo di due Paesi esteri e deve includere almeno tre tipologie di azioni (tra analisi di mercato, studi di fattibilità, definizione di un piano export, partecipazioni fieristiche all’estero, organizzazione di eventi promozionali e/o di visite in azienda, sviluppo di una rete commerciale e di servizi all’estero) per una spesa minima di 10.000 euro.
L’ammontare del contributo è del 50% delle spese, fino ad un massimo di 20.000 euro.

Presentazione delle domande
Ogni impresa può presentare una sola domanda a valere sull’intero bando, scegliendo tra la linea A, B,C. Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dalle ore 14 del 30 ottobre 2017 fino alle ore 16 del 20 novembre 2017 accedendo alla piattaforma http://servizionline.ucer.camcom.it/front-rol previa registrazione effettuabile dal 23 ottobre 2017.