02/10 Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 30/06/2017.
Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, con applicazione di interessi nella misura dello 0,99%.
Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 20/07/2017.
Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, con applicazione di interessi nella misura dello 0,77%.
Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 31/07/2017.
Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione di interessi nella misura dello 0,66%.
​Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 21/08/2017.
Versamento della 3^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione di interessi nella misura dello 0,43%.
Contribuenti tenuti al versamento dei tributi derivanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali. Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e non effettuati o effettuati in misura non sufficiente entro il 31/08/2017 (ravvedimento breve).

16/10 Soggetti IVA. Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti dal documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti.
Soggetti esercenti il commercio al minuto. Registrazione, anche cumulativa delle operazioni del mese solare precedente.
Sostituti di imposta. Versamento delle ritenute e dei contributi. Le ritenute ed i contributi si ​riferiscono sia al lavoro dipendente che a quello autonomo.
Si evidenzia il versamento di ritenute relative a compensi per l’esercizio di arti e professioni e a provvigioni per rapporti di commissione ed agenzia, corrisposti nel mese precedente.
Condomini. Versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio dell’impresa. I codici tributo sono 1019 e 1020.
Contribuenti IVA mensili. Liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese precedente.
Contribuenti IVA. Versamento della 8^ rata dell’IVA relativa al 2016 risultante dalla dichiarazione annuale con applicazione degli interessi nella misura del 0,33% mensile a decorrere dal 16/03/2017.
Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento il 30/06/17. Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017 con applicazione degli interessi dello 1,17%.
Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento il 31/07/17. Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi dello 0,84%.
Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale, e per effetto della proroga dei versamenti disposta dal DPCM 3 agosto 2017, ed hanno effettuato il primo versamento il 20/07/17. Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017 con applicazione degli interessi dello 0,95%.
Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, società di persone e soggetti IRES, che hanno scelto il pagamento rateale, e per effetto della proroga dei versamenti disposta dal DPCM 3 agosto 2017, ed hanno effettuato il primo versamento il 21/08/17. Versamento della 3^ rata delle imposte: IRPEF, IRAP, IRES, imposta sostitutiva sulle plusvalenze, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, “cedolare secca”, IVA risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese a decorrere dal 16/03/2017 e imposta sostitutiva per il regime fiscale di vantaggio o forfetario. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi dello 0,61%.

18/10 Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi. Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura non sufficiente entro il 18/09/2017 (ravvedimento breve).

25/10 Operatori comunitari con obbligo mensile o trimestrale. Presentazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti effettuati nel mese precedente o trimestre precedente.

31/10 Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 30/06/2017.
Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, con applicazione di interessi nella misura dello 1,32%.
Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 20/07/2017.
Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, con applicazione di interessi nella misura dello 1,10%.
Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 31/07/2017.
Versamento della 5^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione di interessi nella misura dello 0,99%.
​Persone fisiche non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali e che hanno optato per il pagamento rateale e primo versamento entro la data del 21/08/2017.
Versamento della 4^ rata delle imposte: IRPEF, acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata, addizionali regionali o comunali e “cedolare secca”. Il versamento è effettuato a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione di interessi nella misura dello 0,76%.
Persone Fisiche, Società di persone e soggetti IRES presentazione della dichiarazione dei redditi MODELLO REDDITI 2017 esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando i canali Fisconnline o Entratel.