“Il Comune di Parma, aveva l’obbligo di introdurre anche a Parma le semplificazioni e le innovazioni delle leggi nazionali e in particolare della Legge Regionale 7 del Giugno 2014. In questo contesto, rispetto alla bozza inviata a Novembre, abbiamo visto con piacere che sono stati accettate alcune nostre indicazioni e proposte – dichiara Stefano Cantoni, coordinatore Fiepet Confesercenti – e questo è comunque un passo avanti per le imprese del settore. Rimangono inspiegabilmente alcuni vincoli e modalità di valutazione dei subentri o dei nuovi locali in Centro, che riteniamo in contrasto con le norme nazionali e regionali ed ostacolano gli investimenti. Ad esempio mantenere la Scia per le attività accessorie nei pubblici esercizi, come i dj set o i piccoli concertini. Anche se non c’è stata nemmeno una riunione, confidiamo comunque che nei prossimi mesi ci sia più attenzione – prosegue Massimo Delledonne Presidente Fiepet, per ridurre le spese delle burocrazia e i costi di gestione per chi investe in questo settore, con lo scopo di creare lavoro e occupazione.”

In allegato il parere di FIEPET Confesercenti sul nuovo regolamento

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi