Un avamposto di cortesia ed eleganza dove trova casa la notizia.E non si offenda don Pino Setti se prendiamo spunto dalle sue parole per descrivere la nuova «super-edicola» di Claudio Melloni.
Cortesia e «news» Il negozio, 40metri quadri che accolgono quotidiani e copertine patinate, è stato inaugurato ieri sera. Così, tutta via Sidoli ha voluto alzare i calici per festeggiare il presidente della Federazione nazionale giornalai di Parma. Una festa in grande stile con tartine e bollicine per «dichiarare guerra alla crisi». L’orologio scocca le 17 e un raggiante Melloni fa gli onori di casa. Accolto da affettuose pacche sulle spalle, cenni di assenso e sorrisi incoraggianti, l’edicolan – te svela la sua ricetta: «Un sano e incrollabile ottimismo – rivela mentre mezzo quartiere si assiepa nel negozio -. Mettiamola così: la mia famiglia ed io vediamo sempre il bicchiere mezzo pieno». Ma la positività da sola non basta: «Crediamo che l’intraprendenza e la vera stoffa si vedano proprio nei momenti difficili – prosegue -. Ecco perché abbiamo deciso di aggredire la crisi a modo nostro».

Coraggio per sfidare la crisi
Una battaglia ingaggiata dall’edicolante – imprenditore a suon di investimenti: «E’ l’unico modo per garantire qualità ai propri clienti e ripagarli per la fiducia che dimostrano scegliendoti ogni giorno». Anche se «da Melloni non ci si va solo per comprare la Gazzetta», confidano gli habitué del quartiere che fanno tappa in via Sidoli tutte le mattine. Con lui e la moglie Silvana
«c’è sempre tempo per scambiare due chiacchiere, un sorriso, una confidenza». Ed è proprio l’umanità, quei modi garbati che fanno sentire chiunque a proprio agio che tanto piacciono ai parmigiani.

C’è tutto il quartiere
Ma il «salotto delle news» è sempre riuscito a rimanere al passo coi tempi. Ecco perché a festeggiare la famiglia Melloni c’è un quartiere intero, ma non solo. Visi noti, amici da sempre, politici di lungo corso. E c’è anche lui, Giancarlo Menta, al timone dell’agenzia colosso nella
distribuzione di Parma e provincia «Credo che Claudio abbia la stoffa dell’ottimo imprenditore – assicura – capace di rinnovarsi e tagliare traguardi importanti anche in un settore delicato come la carta stampata. Sono convinto che avere il coraggio d’in – vestire, anche in un momento
complesso come questo, rappresenti la qualità fondamentale del professionista che vuole sconfiggere la crisi».

Un edicolante-imprenditore
E allora eccolo Claudio, come sempre dietro al banco con l’in – separabile Silvana e il figlio Matteo. E non stupisce che la folla radunata di fronte all’edicola solletichi la curiosità degli automobilisti di via Sidoli. Del resto il super negozio è comparso quasi per magia: «In tre settimane abbiamo realizzato il sogno: tutto durante la chiusura estiva per non perdere neppure un giorno di lavoro». Solo un istante di silenzio doveroso cala sulla folla: durante la benedizione di don Setti. «Questo è un avamposto di cortesia ed eleganza, quasi un confessionale – dice
il parroco rubando sorrisi – ecco perché preghiamo per questa famiglia, perché abbia tante meritate
soddisfazioni».

(fonte e foto: Gazzetta di Parma del 15/09/2013)

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi