Rinnovati gli organi sociali di Cofiter, il confidi del terziario dell’Emilia Romagna: l’assemblea dei soci ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione. Alla carica di presidente è stato eletto Stefano Bollettinari (direttore regionale di Confesercenti) che succede ad Enrico Postacchini (presidente Ascom Bologna).  Vice Presidente è stato eletto Marco Amelio (vice presidente Confcommercio Ferrara). Il Consiglio di Amministrazione risulta inoltre composto da: Pietro Fantini Direttore Regionale Confcommercio, Paolo Benasciutti per la zona di Ferrara, Domenico Scalzo per la zona di Modena, Loreno Rossi e Luca Sarti per la zona di Bologna, Gianni Pera per la zona di Reggio Emilia e Loredana Esopi per la zona di Ravenna.

Nel Collegio sindacale sono stati confermati: Federico Saini (presidente) , Amelia Luca e Loris Quattrini (membri effettivi).

Durante l’assemblea sono stati evidenziati i principali dati di bilancio e di operatività della società.

Sono state circa 3.000 le aziende che nel 2012 hanno potuto accedere al credito grazie alla garanzia prestata da Cofiter e dai confidi soci. I finanziamenti garantiti ammontano nel complesso a € 200 mln a conferma  delle necessità delle imprese di accedere al credito bancario in questo momento di forte difficolta’ economica -. inoltre a fine 2012 sono risultati 60 mila i soci di I e II grado di Cofiter, promosso da Confcommercio e Confesercenti Emilia Romagna, con il supporto finanziario della Regione e di Unioncamere.

Per il nuovo presidente, il ferrarese Stefano Bollettinari “Cofiter si conferma uno strumento essenziale per l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese del commercio, del turismo e dei servizi, per aiutarle a superare questa difficilissima e lunga crisi economica, sia per le esigenze di innovazione strutturale, che per necessità di consolidamento e liquidità aziendale. Per continuare a svolgere proficuamente questa funzione è necessario però, sia rafforzare gli attuali contributi erogati  a livello regionale ai confidi da Regione, Enti locali e Camere di commercio, sia prevedere incentivi di carattere nazionale, un miglior accesso al Fondo centrale di garanzia, nonché un nuovo modello normativo per il settore”.

 “Ritengo fondamentale –  commenta il neo vicepresidente Cofiter Marco Amelio – lavorare per migliorare e facilitare l’accesso al credito, elemento centrale nella relazione con le micro, piccole  e medie imprese affinchè possano tornare a respirare. In questo direzione sarà mia cura attuare un lavoro quotidiano con il sistema bancario perché ogni caso ed ogni situazione trovi corretta e tempestiva valutazione”.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Cliccando ACCETTO e chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. RIFIUTO: Desidero maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi